0584 581849 - 335 58.83.108 - 348 30.27.273  |  FAQ  |  Contattaci  |  Chi Siamo

Login  |  Registrati  |  Ordini  |  Chi Siamo

  
  
  
  

Mario Cassanelli

Mario Cassanelli nasce nel 1961 a Trani, città nella quale vive ed opera da sempre.
Dopo studi filosofici ed una laurea in filosofia sulla scrittura di Jorge Luis Borges, inizia a fine anni ottanta l’attività di insegnante nei licei.
I  suoi interessi si volgono, parallelamente al lavoro di docente, alla pratica della scrittura poetica.
Partecipa a diversi concorsi nazionali ed internazionali di poesia: il “Nosside” ed. 1988 giungendo secondo; vince il primo premio nel 1999 nei due concorsi “Nebrodi” e “Vento a Tindari”.
La passione e frequentazione delle culture e letterature ispanoamericane lo hanno portato a frequentare negli anni, autori quali Astor Piazzolla, Fernando Savater, Miguel Benasayag, Hector Bianciotti.

Nel 1986 traduce per le edizioni “Le parole gelate” un racconto dello scrittore cileno modernista Juan Emar.

Astor Piazzolla, nel 1987, progetta di mettere in musica un suo componimento poetico dal titolo “Tango in cinque figure”.

Nell’ambito delle varie edizioni del “Progetto lettura” tenutosi a Trani tra gli anni ottanta e novanta presenta i testi di autori quali: D. Delgiudice e S. Natoli.

Alla fine degli anni novanta alcune sue impressioni di viaggio divengono un libretto che il maestro jazz Davide Santorsola colora con delle improvvisazioni per pianoforte durante un concerto tenutosi nella chiesa di Ognissanti a Trani.

Dal duemila ha inizio il suo percorso artistico e pittorico in particolare.

Volge la propria attenzione all’uso di materiali naturali (cortecce, legni, rocce) ed artificiali (vetri, plastiche, carte, metalli) di scarto, di recupero e sostanzialmente logorati dal tempo, dall’uso, dagli agenti atmosferici.

Tali materiali vengono assemblati e fissati, sorta di “retablo” onirico-simbolici, su tele dai forti cromatismi acrilici.

Il risultato è una decisa e a volte perturbante eco metaforica ed allusiva che le opere sono in grado di produrre.

I suoi interventi esplorano essenzialmente quattro “aree”: temi e momenti della infanzia, figure della memoria mitologica, luoghi della geografia ispanica, volti ed opere della letteratura particolarmente amati.

I suoi lavori sono stati esposti in occasione di una mostra collettiva presso il Caffè degli Artisti di Trani nel 2004, in occasione del defilè di moda “Bagliori” tenutosi nel 2008 nel castello di Trani e durante la edizione 2010 dei "Dialoghi di Trani", sempre nelle sale del castello svevo.
In concomitanza di tale importante manifestazione una serie di opere dell’autore sono state particolarmente apprezzate ed illustrate dalla giornalista Silvia Viterbo presso l’atelier di Alberto Corallo a Trani.

Nel 2007 una sua opera è stata donata al vincitore del premio “ELEGANTHIA”, istituito in ricordo di un giovane imprenditore tragicamente scomparso.

Alcuni suoi recenti lavori su carta, che uniscono testi scritti ad elementi materici, hanno incontrato il forte interesse ed apprezzamento del celebre psicoanalista francese Miuel Benasayag.


MOSTRE

"DAL SUD”
dieci acrilici su carta con testi in versi dedicati  a dieci città della Penisola Iberica
presso la Ass.
"LIBERINCIPIT" - Barletta
giugno 2011

"IDROGRAMMI"
scritture d'acqua
presso ICARO - Viareggio
luglio 2011

PERSONALE
presso Palazzo delle Arti Beltrani - Trani
dicembre 2011

  
  



  

Newsletter

 
Vorresti ricevere le notifiche con sconti, offerte speciali o nuovi prodotti?